• studio di psicologia

Depressione

A tutti può capitare di sentirsi un po’ depressi, di tanto in tanto. Provare della tristezza può esserci utile per farci delle domande che ci possono aiutare a capire che cosa ci sta succedendo e di che cosa abbiamo bisogno, permettendoci di elaborare soluzioni per i problemi della vita.

Sentirsi sconfortati e provare un umore depresso in seguito ad un evento stressante come la perdita di una persona cara (separazione, lutto) è una reazione comune a molte persone. Anche un cambiamento importante nella propria esistenza che implichi il confrontarsi con nuove responsabilità (un trasferimento, un nuovo lavoro, un matrimoni) può condurre ad una transitoria reazione depressiva: avere delle fluttuazioni di umore è un’esperienza frequente e non è indice di patologia.

La diagnosi di depressione viene posta quando la persona presenta:

  • un umore depresso, tristezza, irritabilità, disperazione, angoscia, senso di vuoto, senso di colpa, perdita di speranza nel futuro, ansia, pianti senza apparente ragione e/o
  • l’apatia e il disinteresse per tutte o quasi le attività che in precedenza procuravano gioia e soddisfazione (per esempio la sessualità).
  • queste due manifestazioni rappresentano un cambiamento sostanziale rispetto al funzionamento di prima e sono presenti per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno, per almeno due settimane.

Oltre a questi sintomi, nelle persone che soffrono di Depressione si possono presentare anche alcuni o tutti i sintomi associati:

  • una forte affaticabilità (l’individuo si sente debole, stanco e privo di forze, non si sente in grado di svolgere le normali attività quotidiane)
  • un accentuato rallentamento psico-motorio (rallentamento dell’eloquio, mimica scarsa, andatura lenta e stanca, diminuzione della concentrazione e della memoria, difficoltà di prendere decisioni)
  • disturbi del sonno (insonnia o risvegli anticipati, oppure aumento della durata del sonno)
  • appetito minore o maggiore del solito, con conseguenti variazioni di peso
  • marcata tendenza a rimproverarsi e a condannarsi anche per colpe di poco conto, a svalutarsi, senso di fallimento,
  • pensieri negativi, pensieri suicidari

I sintomi della depressione possono presentarsi con un grado di intensità diverso. Nelle forme più gravi i sintomi si manifestano in maggior numero, con maggior intensità e durata tali da condurre alla compromissione del funzionamento dell’individuo (problemi nelle relazioni interpersonali, isolamento sociale, problemi nel condurre e mantenere un’attività lavorativa, ecc).

Psicoterapia della depressione

La Terapia Cognitivo-Comportamentale si è dimostrata molto efficace per la cura della Depressione. Lo psicologo lavora assieme al paziente per aiutarlo a sviluppare un modo di pensare piu’ realistico e razionale, intervenendo sui pensieri che sostengono la depressione. La terapia è mirata a costruire le abilità necessarie per affrontare le difficoltà quotidiane (che probabilmente hanno portato al disturbo depressivo) e a migliorare le capacità comunicative.