psicologo
studio di psicologia

Disfunzioni sessuali

Quando parliamo di disfunzioni sessuali ci riferiamo a funzionamento improprio di risposte psicofisiologiche componenti il ciclo della risposta sessuale.

Nella donna le disfunzioni sessuali più comuni sono:

  • anorgasmia, ovvero la difficoltà o l’incapacità di raggiungere l’orgasmo;
  • vaginismo, cioè l’involontaria contrazione dei muscoli vaginali, tale da impedire la penetrazione;
  • vulvodinia o vestibulite, mantenimento di uno stato anomalo di tensione dei muscoli pelvici, con impossibilità di penetrazione o dolori durante e/o successivamente al coito.

Le disfunzioni sessuali più comuni nell’uomo sono:

  • disfunzione erettile (impotenza), ovvero il non riuscire a raggiungere o mantenere l’erezione del pene in relazione al coito;
  • eiaculazione precoce, attivazione del riflesso eiaculatorio troppo presto rispetto alle esigenze della coppia;
  • incompetenza eiaculatoria, cioè l’incapacità di avere l’eiaculazione durante il coito.

Per entrambi i sessi, altro importante disturbo della risposta sessuale consiste nel desiderio ipoattivo, ovvero una riduzione significativa nella comparsa del desiderio sessuale. Le cause remote e di mantenimento delle disfunzioni sessuali descritte sono in prevalenza di origine psicologica, ed il trattamento elettivo consiste in una psicoterapia cognitivo - comportamentale, informata agli studi di Master e Johnson, e successivamente di Helen Kaplan, Lo Piccolo e Bancroft. La terapia è più efficace in coppia.

Share by: